Beachwear ’22

La nuova collezione beachwear trae l’ispirazione dai posti più incredibili del nostro mondo.

Spiagge e località dì sabbia finissima e acque azzurre.

Il Mare l’ho sempre vissuto come una calamita dì benessere, mi rigenera le idee e alimenta la mia creatività.

Se apriamo il dizionario e cerchiamo il significato di mare, troveremo la seguente definizione: Massa d’acqua salata che ricopre gran parte della superficie terrestre.

Bene, una spiegazione della parola mare molto oggettiva, quasi cruda, che però non sfiora per niente tutti i vari significati psicologici e simbolici del mare e dell’acqua.

Senza voler diventare un manuale di psicologia, vorrei almeno dirvi che quando sarete in vacanza davanti al mare e sentirete magari una sensazione strana alla bocca dello stomaco capirete che quell’energia che sentite dentro è tutta grazie al mare.

Perché il mare ci fa sentire bene e ci attrae?

Partiamo da una spiegazione piuttosto semplice: il nostro corpo è fatto al 70% di acqua ed è come se subisse l’attrazione di tutta l’altra acqua presente sulla Terra. Secondo lo scienziato Wallace J. Nichols che ha scritto il libro Blue Mind – Mente e Acqua, la nostra mente quando è vicina al mare induce la produzione di sostanze chimiche che causano reazioni di felicità, serenità ed eccitazione.

Per molti psicologi l’esposizione alle onde elettromagnetiche che scaturiscono dal colore blu, dal colore del mare, aiutano a dormire meglio, a pensare meglio e a gestire in modo più saggio le nostre emozioni: si chiama blue mind, uno stato quasi meditativo di calma e serenità che sembra come accendersi quando siamo davanti al mare.

Questi sono solo alcuni dei valori più profondi e interessanti del mare.

Modello Waikiki

Nella spiaggia di Waikiki si può surfare, godersi i magici drink e lasciarsi trasportare da quello spirito di eterna allegria che vi regna giorno e notte.

Il nome significa, in hawaiiano, acqua spruzzata, zampillante, e si riferisce alle sorgenti e ai ruscelli.

Modello Georgette

Ispirato allo scenario di questo angolo di paradiso. Il modello Georgette, con la sua rifinitura ad uncinetto, ricorda le meravigliose conchiglie e le maestose rocce levigate dal mare presenti sulla spiaggia.

Qui il cuore ci rimane.

Anse Georgette è una spiaggia da sogno considerata tra le più belle delle Seychelles.

L’incantevole mix di mare azzurro, sabbia bianca e gigantesche palme forma un paesaggio mozzafiato.

Modello Maya Bay

Semplice, e nella sua semplicità anche elegante.

Maya Bay è una delle spiagge delle isole Phi Phi, che si trova nella costa sud-orientale della Thailandia. Questo modello dì bikini è come questo luogo, magico.

Chi è mai stato su questa spiaggia sa che lascia addosso quell’indescrivibile voglia di tornarci……un vero paradiso.

Non si può descrivere la sua bellezza e il suo fascino.

Modello Tropea

Tropea, la troppo bella, la perla della Costa degli Dei, la dea tra le dee di Calabria.

Tropea sfoggia una posizione d’eccezione nella costa tirrenica e vanta sabbie purissime, baie cristalline.

Tropea è la colorata e squisita sintesi di una moltitudine di sinergie, il cui pregevole stigma è l’accoglienza. A Tropea rimani senza respiro. Ti viene voglia di spiccare il volo nell’infinito.

Modello White Haven

Se davvero il paradiso terrestre esiste, questa spiaggia australiana ci andrebbe molto vicino.

La meravigliosa spiaggia di Whitehaven si trova nel Queensland, in Australia è uno di quei posti paradisiaci dove si sogna di svegliarsi, magari su un’amaca circondati solo dal mare e dalla brezza che ci accarezza la pelle.